Civic work: un pulmino per distribuire pasti caldi

 

 

Martedì 22 maggio si è svolta presso il Concessionario Nissan di Via Adamoli 341 la cerimonia di consegna da parte dei Rotary genovesi all’Associazione Valori Alpini di un pulmino multiuso per implementare il service “Civic Work - Un pasto per tutti” volto alla distribuzione di pasti caldi ai senza fissa dimora.

Il service rotariano “Civic Work - un pasto per tutti” è nato due anni fa grazie alla sinergia tra i volontari del Rotary Club Genova Nord Ovest e i componenti della Società di Mutuo Soccorso Alpini in congedo, ai quali sono subentrati da oltre un anno gli attivissimi volontari dell’Associazione di Promozione Sociale Valori Alpini.

Eccezionali sono i risultati ottenuti: dall’aprile dello scorso anno (data di inizio della collaborazione con Valori Alpini) ad oggi sono state distribuite ai senza fissa dimora più di 10 mila porzioni calde.

Le monoporzioni vengono preparate dai volontari Valori Alpini nella cucina del Santuario di Nostra Signora del Monte, messo a disposizione dalla Provincia dei Frati Minori della Santissima Annunziata e di San Leonardo (la cucina è stata allestita “da ristorante” l’anno scorso grazie al contributo del Distretto Rotary 2032 e dei Rotary Genovesi), nonché in quelle del Convento di San Barnaba, del Circolo Combattenti di Pasubio e del complesso professionale della Fondazione CIF di Borzoli.

La distribuzione avviene tre volte alla settimana presso le stazioni ferroviarie di Brignole e di Principe (e ovunque l’utenza lo richiede) grazie al contributo delle Parrocchie di Sant’ Eusebio, di Nostra Signora di Loreto e di San Martino di Albaro, oltre che dei numerosi volontari dell’Associazione Valori Alpini, dei Rotary Club genovesi e del Rotaract.

La disponibilità del pulmino consentirà una miglior movimentazione non solo dei pasti caldi ma anche dei volontari verso i centri di preparazione e i punti di distribuzione.

Un intervento significativo con il quale i Rotary Genovesi e il Distretto rotariano 2032 hanno inteso aiutare la comunità locale e le Istituzioni nel contrastare l’emergenza povertà in città.